Bio

LEOPOLDO SEBASTIANI
Bassista elettrico – chitarrista (Bari, 1967)

Curriculum – pdf / English Biography – pdf / Curriculum breve – pdf

POLD-sferisterio4

Studi e formazione
Diplomato in chitarra classica e musica jazz presso il conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Docente in ruolo di chitarra nella scuola media statale. Turnista negli studi di registrazione. Collabora con l’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari. Impegnato nella didattica, ha pubblicato nel sito www.jazzitalia.net delle lezioni per basso elettrico. Collabora da aprile 2005 con la rivista GUITAR CLUB, di cui cura la rubrica didattica “disegni di basso”.

Esperienze rilevanti
Nel 1988 e nel 1990 frequenta i seminari estivi di Siena jazz. Nel 1991 entra a far parte del progetto biennale ZETEMA di Matera, esperienza che si conclude l’anno successivo con l’incisione del cd “NELLA SALA DELLE ARCATE”. Con lo ZETEMA ENSEMBLE si esibisce ai festival jazz di Siena, Vignola, Berchidda. Nel 1992 viene selezionato quale membro dell’ORCHESTRA GIOVANILE ITALIANA DI JAZZ guidata dal m° Bruno Tommaso; con questa formazione si esibisce a Sassari, Siena, Barga, Campobasso, Volterra. Nello stesso periodo suona soprattutto in trio con il pianista Nico Morelli (formazione spesso impreziosita dal trombettista ospite Flavio Boltro) e più a lungo, nel trio del chitarrista Nico Stufano. E’ bassista del SESTETTO ABRASILEIRADO, formazione di brazilian-jazz (guidata dal chitarrista Guido Di Leone) con la quale ha inciso il cd “TERRA DO SOL”. Dal 1998 al 2002 collabora stabilmente con Anna Gentile (docente di telematica all’Università di Lecce) autrice di spettacoli multimediali. Inoltre sperimenta il duo con la cantante Paola Arnesano; l’idea nasce dall’esigenza di sfruttare a pieno le potenzialità dello strumento elettrico a 5 corde, esperienza che si evolve in seguito nel TRIO AFFINITY, formazione di cui è leader, laddove al duo basso/voce si inserisce il poliedrico percussionista Pippo D’Ambrosio. Il trio ha inciso il cd “CHAPLIN” per l’etichetta Philology. Il cd, felicemente accolto da pubblico e critica, viene presentato più volte in concerto e presso diverse emittenti radiofoniche (RAI INTERNATIONAL/programma “notturno italiano”, RADIO CITTA’ FUTURA, RADIONORBA, CONTRORADIO). Collabora anche con artisti del mondo della musica leggera e della celluloide come Marco Armani, Emilio Solfrizzi ed altri. In quegli anni sviluppa un’intensa collaborazione professionale con il flautista Nicola Stilo, suonando spesso in trio e talvolta in quartetto con la cantante Barbara Casini. Stilo lo coinvolge nell’estate del 2003 per un tour con il chitarrista/compositore brasiliano Toninho Horta. Il sodalizio artistico giunge a compimento nell’album “IMMAGINI” (2006, Alfamusic), laddove sovente è chiamato ad assolvere un ruolo non di mero accompagnatore ma di armonizzatore e contrappuntista. In seguito il flautista romano lo coinvolge nel suo nuovo progetto denominato “Colosseum jazz 4tet”, formazione di all-stars con Stilo, Manhu Roche-batteria, Fabio Zeppetella-chitarra. Insieme al cantautore Luca Basso nel 2004 fonda il quartetto FABULARASA, un progetto sulla canzone d’autore che lo vede coinvolto nella duplice veste di strumentista e arrangiatore. Compone molto del repertorio della band, scrivendo le parti di basso e chitarra, nell’intento di approfondire il rapporto tra i due strumenti, talvolta ribaltandone i ruoli…
Il gruppo consegue da subito prestigiosi riconoscimenti: vincitore al festival di Mantova “Scrivendo canzoni-2004”, tra i sei finalisti al festival “Voci per la libertà-2004” e nel 2005 tra gli otto vincitori alla XVI edizione del Premio Recanati “Nuove tendenze della canzone d’autore”. Nel gennaio del 2008 esce “EN PLEIN AIR”, il primo album del gruppo, pubblicato per l’etichetta Egea. Nel disco figurano nomi di prestigio come il polistrumentista Paul McCandless, il flautista Nicola Stilo e l’armonicista Bruno De Filippi. In esso oltre allo strumento a cinque corde utilizza anche il bass-synth con il quale realizza archi, tastiere ed altri effetti timbrici. Nello stesso anno esce il suo secondo album solista: “NIGHT” (Dodici lune), con alcuni collaboratori di sempre (Arnesano, D’Ambrosio) ed altri nuovi (Cesare Pastanella-percussioni, Vito Ottolino-chitarre) e Nicola Stilo, ospite prezioso al flauto. In quest’ultimo lavoro esplora armonie acustiche sul suo basso e nuovi suoni sintetici. Nell’anno 2010 ha pubblicato per conto dell’etichetta Florestano una sua trascrizione per basso elettrico della Suite BWV997 di J.S. Bach, un lavoro impegnativo comprendente il libro ed il cd con le sue esecuzioni dei brani. Nel luglio del 2011 con il gruppo Fabularasa si distingue al Premio Bindi dove vince la targa per la migliore musica col brano “Serenata della controra”. Nel novembre dello stesso anno i Fabularasa si esibiscono al Teatro Ariston, nell’ambito del Premio Tenco. Nel maggio 2012 esce il secondo album del gruppo Fabularasa: “D’AMORE E DI MAREA”, un lavoro nel quale il bassista si esprime come compositore, arrangiatore e sperimentatore di effetti timbrici, nonchè programmatore di suoni di tastiere. Nel lavoro ospiti illustri, tra cui Paul McCandless e Gabriele Mirabassi, musicisti che spesso figurano come ospiti nei concerti della band.
Ha pubblicato di recente altre due sue trascrizioni di Bach per basso elettrico: il Preludio BWV 998 e l’Allegro BWV 998 (edizioni Florestano). Il suo ultimo progetto musicale è il DUO MANIBE’ fondato con il percussionista/cantante Maurizio Lampugnani, progetto incentrato su sonorità ‘world’ e il cui repertorio è costituito in prevalenza da brani originali del duo. Con questa formazione ha realizzato numerosi video ed è al lavoro ad una prima incisione discografica.

Collaborazioni di prestigio
Ha collaborato con FLAVIO BOLTRO, NICOLA STILO, TONINHO HORTA, PAUL MCCANDLESS, TIZIANA GHIGLIONI, MANU ROCHE, FABIO ZEPPETELLA, TONY SCOTT, MAURIZIO GIAMMARCO, MARK MURPHY, CHRISTIAN MEYER, PHIL MATURANO, AGOSTINO MARANGOLO, ROBERTO GATTO, RONNIE JONES, GABRIELE MIRABASSI, CHRIS POTTER.

Salva

Salva